Come mantenere la concentrazione – parte 1


Lifestyle, Planner / martedì, Agosto 21st, 2018

Le vacanze stanno finendo, (per lo meno le mie) e che voi siate studenti o lavoratori poco cambia: tornare ai ritmi di inizio Giugno risulta piuttosto difficoltoso. 

A Settembre dovrò dare l’ultimo esame della mia triennale, per questo dal 1 Agosto ho iniziato a sviluppare una routine per restare sui libri più tempo possibile senza perdere la vita sociale (e la pazienza).  

Dopo 20 giorni sono piuttosto soddisfatta e quindi ho deciso di svelarvi la mia routine, così da poter essere d’aiuto a tutti quelli che, come me, vorrebbero stare stesi al sole ma sono davanti alla scrivania.  

Svegliatevi sempre alla stessa ora 

Per i lavoratori questo non sarà un problema, ma per gli studenti spesso la sveglia suona troppo tardi. La mattina è il momento della giornata che preferisco, le persone sono piuttosto attive, e nonostante il mio corpo non lo sia per niente, la mia testa è pronta e riposata. La mia sveglia suona alle 8:00, e la prima cosa che faccio è farmi un bel caffè. Chi mi conosce sa che il caffè per me corrisponde ad un momento sacro e rilassante e non c’è modo migliore per svegliarsi che passare almeno 30 minuti (si avete letto bene) davanti ad una tazzina di caffè nero e tiepido (bollente in estate non si può). 

Successivamente mi dirigo verso la mia scrivania…

Lo studio è un lavoro e come tale va trattato 

Dimenticate il letto ed il cuscino, non illudetevi di poter studiare sotto le coperte nemmeno con 0 gradi. La concentrazione tenderà a scendere e prevarrà il sonno. Non importa la temperatura, sedetevi sulla vostra sedia e lavorate sul tavolo. La postura è fondamentale, cercate di stare dritti con la schiena e se avvertite dolore al collo aiutatevi con un leggio per tenere alzati i libri o il pc. 

Una scrivania ordinata vi darà senso di pace 

Tenete sempre il tavolo più ordinato possibile, togliete tutto quello che non vi occorre, se volete aggiungete delle piccole piante grasse che creeranno armonia e un porta penne con la cancelleria che usate più spesso. Il resto riponetelo nei cassetti, lontano dalla vostra vista. 
Questi sono alcuni esempi trovati navigando su Instagram…

Per il momento è tutto, ma non è finita qui… a breve uscirà un nuovo post con altri trucchetti su come gestire la concentrazione, in particolare nel pomeriggio, quando arriva quello che io chiamo “abbiocco post pranzo”. 
Quindi stay tuned!

22 Replies to “Come mantenere la concentrazione – parte 1”

  1. La parte che riguarda il letto è verissima! Ogni volta che ci ho provato è sempre finita male ahahahahahahah Invece per quanto riguarda la scrivania dissento: quando è tutta sistemata per bene mi innervosisce, la vedo più mia se c’è della roba messa un po’ a caso: boh forse sono strana io 😀
    Aspetto di leggere le prossime puntate 😉

  2. Hello! This is kind of off topic but I need some help from an established blog.
    Is it very difficult to set up your own blog? I’m not
    very techincal but I can figure things out pretty fast.

    I’m thinking about creating my own but I’m not sure where to
    begin. Do you have any ideas or suggestions?

    Many thanks

  3. Hey There. I found your blog using msn. This is an extremely
    well written article. I’ll make sure to bookmark it and return to read more of your useful info.

    Thanks for the post. I’ll definitely return.

  4. Pretty section of content. I just stumbled
    upon your website and in accession capital
    to assert that I acquire in fact enjoyed account your blog posts.
    Anyway I’ll be subscribing to your augment and even I achievement you access consistently rapidly.

  5. I’m not sure exactly why but this weblog is loading very slow for me.
    Is anyone else having this issue or is it a problem on my
    end? I’ll check back later on and see if the problem
    still exists.

  6. I absolutely love your website.. Excellent colors & theme.
    Did you create this site yourself? Please reply back
    as I’m hoping to create my very own blog and would love to find out where you got this from or just what the theme
    is named. Many thanks!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *